Boschetto civico dedicato a Renata Fonte

Circa 50 quercette per piantumare il boschetto civico dedicato a Renata Fonte

Si svolgera’ a Lecce domenica 28 ottobre nella zona sita in via Carlo Leo (167) gia’ teatro della piantumazione dell’anno passato. L’iniziativa di un gruppo di cittadini (Cittadinanza Attiva Salento) che ha deciso di dedicare il boschetto da piantumare a  Renata Fonte.

Dal programma:

Alle ore 10:00 raduno dei partecipanti e distribuzione delle quercette dei legacci e dei tutori. Ogni partecipante dovra’ dotarsi di zappetta terriccio e di contenitore di acqua.

Le piante sopravvissute dell’anno passato sono gia’ state individuate con tutore rosso. I siti individuati per le piantine di quest’anno saranno segnalati con tutori gialli.

I volontari contano di piantumare circa 50 quercette. Sono stati preparati due cartelli che individuano il boschetto dedicato a Renata Fonte sui quali si invita alla difesa, la cura e la manutenzione dello stesso.

Curiosità

A Renata Fonte è stata dedicata un’orchidea, la Ophrys x sivana nothosubsp. renatafontae, incrocio tra Ophrys candica e Ophrys holosericea subsp. parvimaculata ed è stata descritta dai naturalisti salentini Roberto Gennaio, Marco Gargiulo, Piero Medagli e Francesco Salvatore Chetta.

“L’impegno di Renata Fonte contribuì a diffondere e rafforzare una diffusa coscienza ecologica e impedì la realizzazione di insediamenti edilizi devastanti”.

Sono queste le parole riportate nella mozione firmata da 19 consiglieri del Comune di Nardò, in provincia di Lecce, a rafforzare la scelta di intitolare il 3 gennaio 2017 l’aula consigliare del Comune a Renata Fonte.

Porto Selvaggio. Morì per impedirne la cementificazione, grazie a lei  è ancora così.

Precedente Squinzano: 400 anni fa Maria Manca l'ulivo la Madonna e il garofano Successivo Macerato di peperoncino per contrastare la cavolaia.